Navigation Menu+

Breccia 59, scrivere 350 v., briscola

Posted on 10 Marzo 2006 in Palestina-Israele, Spiccioli di vita in Terra Santa | 0 comments

Venerdì 10 marzo 2006
Oggi succede veramente poco di significativo. Subito dopo la messa vado a controllare se il muro nella notte è stato finito. La breccia c’è ancora. Il numero 59, che non so cosa significhi.


Dalla parte di Azarie, si vede il muro della zona di Abu Dis


Dalla nostra parte si vede Azarie e il campanile della chiesa ortodossa di S.Lazzaro

Passo una buona parte della mattina al computer, in casa dalle suore. La loro linea ADSL ha ripreso a funzionare, purtroppo non in maniera costante. Parlo con i carissimi fratelli della Dozza (giobba, martino, il bardo, giovanni) con la mamma, con maria, insomma una bella mattina di affetto e cordialità. Grazie a Skype! Lavoro un po’ anche ad un powerpoint sul muro di separazione che abbiamo progettato io e Bobo e che presto (spero) vi farò vedere.

Il pomeriggio vorrei giocare con i bambini ma a pranzo scopro che sono tutti in punizione. Si sono comportati male in refettorio e suor Lodi li ha messi tutti in castigo: devono scrivere 350 volte “devo comportarmi bene in refettorio”, ovviamente in arabo. Stanno nella stanza del lego a scrivere dalle 12:30 alle 15!!!! Io non oso farmi vedere e men che meno fare fotografie alla tremenda situazione. Me ne sto alla larga anche perchè alle 17 fanno la via crucis!

Alla sera invece Raia e Eitan mi vengono a prendere per una cena a casa loro, buonissima. Dopo cena facciamo la seconda lezione di Briscola italiana. Io e Maia vinciamo alla grande.

Tag:, , ,

«

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.