Navigation Menu+

Di nuovo a Gaza

Posted on 14 Luglio 2010 in Gaza, Palestina-Israele | 0 comments

Dopo qualche mese siamo  riusciti finalmente a trascorrere tre giorni a Gaza. Visite, incontri giri… Con la nuova macchina fotografica del patriarcato ho fatto un sacco di foto. I più impazienti le avranno già notate qui a fianco. Le ho divise in tre album per farvele digerire meglio. Ieri ho aggiunto le didascalie.

Il primo gruppo raccoglie le foto fatte qua e là nei nostri giri, soprattutto lungo la costa, affollata di bambini che fanno i campi estivi. Mi ha colpito la mole di lavoro che viene continuato a fare per recuperare il materiale edile: tondini, ghiaia, macerie… Tutto viene suddiviso e riutilizzato. Nel terribile immobilismo dei potenti e delle nazioni che non fanno nulla per togliere l’assedio e la chiusura a Gaza, qualche timidissimo segnale di miglioramento della vita quotidiana si vede.

Ma nessuno è ottimista che nel futuro le cose possano veramente cambiare. Quello che opprime e distrugge la vita delle persone non è tanto la mancanza di certi prodotti, il razionamento dell’elettricità (8 ore al giorno), che pure bloccano la vita della gente, ma la mancanza di libertà di movimento, l’impossibilità assoluta di uscire, di viaggiare, di staccare. Ci hanno detto che non possiamo immaginare cosa voglia dire, anche per le persone benestanti, dover rimanere in casa a far niente per giorni, settimane, mesi, anni, con i propri figli che crescono senza futuro.

Album  (46 foto)

Tag:, , ,

«

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.