Navigation Menu+

“Il blog di fratel Paperoga…”

Posted on 30 Luglio 2011 in Le mie famiglie, Palestina-Israele, Spiccioli di vita in Terra Santa | 3 comments

Paperoga ritorna sulle pagine dei giornali… per la gloria di mamma Gisella! Per i pochi che non leggono regolarmente l’eco di terrasanta, vi segnalo il simpatico articolo di Chiara Tamagno, sul numero di luglio-agosto 2011. Cliccate sull’immagine oppure leggete il seguito:

IL BLOG DI FRATEL PAPEROGA IN DIALOGO CON GERUSALEMME

Il suo vero nome è Andres Bergamini, ma sul web è più conosciuto come fratel Paperoga. Del simpatico personaggio dei fumetti ha in sé l’ottimismo travolgente e la fantasia, doti quanto  mai utili per vivere e fare servizio in Terra Santa.

Andres Bergamini, 39 anni, bolognese, è  fratello delle Famiglie della Visitazione e dal 2005 vive a Gerusalemme, dove quasi per scherzo ha messo in rete un’iniziativa che è presto diventato uno strumento innovativo per far strada alla pace. Fratel Paperoga aprì infatti un blog, “Conversando con Gerusalemme”, per far conoscere ad amici e familiari le storie di Terra Santa che raccoglieva: “uno spazio che col tempo è cresciuto, che consente a chi vive all’estero di aprire gli occhi sulla vita in Terra Santa, che permette ai pellegrini di continuare a mantenere un filo diretto con la Terra che hanno visitato ed è al tempo stesso utile a noi che lavoriamo da queste parti, per condividere analisi dei fatti, esperienze, idee…” Di qui la chiamata a lavorare per il sito del Patriarcato latino e per quello dei cristiani di espressione ebraica. Certo un segno dei tempi, che anche a Gerusalemme ha visto le Chiese aprirsi agli strumenti di comunicazione.

Le parole e la Parola: Fratel Paperoga fonda la sua attività di comunicatore sulla preghiera e inizia la giornata alle 4,30 del mattino per ascoltare, insieme alla sua comunità, quella Parola che anima la sua giornata e la sua vita. Poi c’è lo spazio per lo studio della filosofia (allo Studium Biblicum Franciscanum) e per visitare le famiglie, le parrocchie, le comunità con cui in questi anni ha tessuto profondi legami. Sul blog tanti sono i racconti da Gaza e le testimonianze dei cristiani, “piccola minoranza che custodisce esperienze belle quanto nascoste, da raccontare con grande rispetto e delicatezza, per evitare il rischio di interpretazioni sommarie o pregiudizi.”

E’ questo un chiaro esempio di come la comunicazione possa lavorare a servizio della pace. “Sì, perché conoscere e far conoscere offre aperture nuove! – spiega Andres – Spero che questi piccoli ponti di testimonianze lascino finestre aperte nei muri della divisione.” Per saperne di più http://www.andresbergamini.it/

Chiara TamagnoEco di Terrasanta luglio-agosto 2011

 

 

Tag:, ,

«

3 Comments

  1. mmm… pure sull’eco di terra santa!!!! vedi di non rubarmi il lavoro come giornalista… spero si limitano a citarti e a scrivere di te:) scherzo, complimenti, apritore di ponti e finestre… che sei pure geometra? a proposito ti ricordo l’impianto elettrico dell’atelier:)
    a presto

  2. Complimenti Andres! Ora ti manca l’Osservatore Romano!!!

  3. Con grande piacere ho letto l’articolo, simpatico ma con suggestioni profonde.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.