Navigation Menu+

La Galilea ancora inesplorata con Italogis

Posted on 31 Dicembre 2014 in Tours | 0 comments

29122014-DSC05058

Non è stato facile trovare luoghi in Galilea che gli infaticabili genitori non avessero già visto in uno dei loro viaggi qui in Terra Santa. Per fortuna la Galilea offre tante possibilità. Abbiamo fatto base a Nazaret dai nostri amati fratelli di Jesus Caritas, che ci hanno accolto proprio in famiglia. Lasciamo raccontare a loro.

28 dicembre 2015

Siamo stati prima a Meghiddo, antica città strategica, teatro di battaglie memorabili. Poi abbiamo conosciuto la grande ospitalità  della famiglia maronita Soussan della quale tre giovani donne erano andate con Andrea in Tanzania.

All’interno del grande paese Makr-Judeideh c’è questo “borghetto di case” abitato da una trentina di famiglie cristiane tutte imparentate tra loro e unite anche dalla passione per la musica nelle sue diverse forme. Pranzo luculliano e la possibilità di parlare in italiano con due giovani ingegneri laureatisi in Italia.

28122014-DSC04975.jpg

29 e 30  dicembre 2015

Abbiamo avuto il grande regalo di unirci al gruppo bolognese di don Luca Brusamolino, salesiano, guidato dal nostro Lorenzo nelle visite ai luoghi santi sul lago di Tiberiade. Il gruppo, con molti ragazzi, ci accolto calorosamente. La sapiente guida di Lorenzo ci ha reso preziosi i luoghi seppur già in passato visitati ma resi attuali dalle sue riflessioni. Grazie! Particolarmente suggestiva la traversata in barca durante il tramonto del sole.

29122014-DSC05044.jpg

Soggiornare presso la comunità dei Piccoli Fratelli di Nazaret  è stato come ritornare tra amici. La preghiera comune, cene, pranzi e colazioni sono stati momenti molto ricchi di calore e fraternità.

Preziosa la guida di Alvaro al monte del Precipizio. La sua lunga permanenza a Nazaret fa in modo che lui conosca ogni situazione politica ed umana locale, che comunica con poche ma sapienti parole.

30122014-DSC05115.jpg

Nella casa dei fratelli di Nazaret abbiamo avuto un fugace saluto con il gruppo dei giovani mantovani, con don Alessandro e don Lorenzo. Sembravano stanchissimi e ormai alla vigilia del ritorno, tanto che il vescovo ha dato forfait.

L’ultimo giorno, il 31 dicembre, siamo saliti al monte Tabor. Sulla via del ritorno siamo scesi al luogo del Battesimo di Gesù, Qasr al Yahud, e poi a Gerico per vedere il centro dei mosaici e il restauro della vecchia casa dove abitarono don Giuseppe Dossetti e i fratelli tanti anni fa.

L’ha presa il famoso Osama Hamdam, responsabile del centro mosaici di Gerico, collaboratore della custodia in tanti progetti, proprio per fare il nuovo centro per i mosaici, mostra di arte locale, punto di partenza per tour turistici, bar… Un bel progetto. Per il momento stanno restaurando gli edifici… con mattoni di fango (vedi foto qui di seguito), secondo le antiche tecniche costruttive!

album picasa (69 foto)

Response code is 404

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

«

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.