Navigation Menu+

L’Ascensione, solitudine o punto di partenza?

Posted on 11 Maggio 2013 in Chiesa in Terra Santa | 1 comment

Andrea Delphine e Christophe davanti all'edicola dell'Ascensione a Gerusalemme

Abbiate pazienza, oggi mi sento in vena di riflessioni spirituali! Oscillo sempre, in questa festa, tra due pensieri… Da un lato, istintivamente, penso l’ascensione come il nostro estremo saluto a Gesù che concludendo la sua esistenza terrena e tornando al Padre, sale, ci saluta, ci lascia, sparisce. E fino alla fine del mondo non lo rivedremo più. Dopo i 40 giorni di pasqua, arriva il momento del funerale soft, senza il morto ma con tutto il peso della sparizione, della solitudine e dell’abbandono.

Dall’altro lato però è proprio da qui che inizia un nuovo rapporto con Lui. Più reale, più conforme alla nostre esistenza terrena. Ora è alla destra del Padre, al top, nel punto più importante, che forse anche noi un giorno contempleremo. E grazie a questo filo diretto con lui, la nostra vita qui cambia completamente. Fa impressione l’entusiasmo degli apostoli che tornano a Gerusalemme con grande gioia, lodando Dio. Non sono affatto tristi. Aspettano qualcosa di nuovo e di grande. Gesù gli aveva ordinato di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere perché tra non molti giorni, saranno battezzati in Spirito Santo. Questo scenderà su di loro, e di lui saranno testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino ai confini della terra. Un grande nuovo punto di partenza.

I due pensieri convivono in me. Oscillo. Non è facile restare nella consapevolezza del secondo modo di vivere questa partenza. In ogni caso giovedì 8 maggio 2013 c’è stata la festa qui a Gerusalemme, sul monte degli ulivi. I nostri francescani hanno reso le celebrazioni come sempre belle e partecipate. Poi ho avuto l’onore di avere a pranzo Delphine, Christophe e Amélie. Ho preparato una semplice pastasciutta e ci siamo davvero goduti la compagnia reciproca, finalmente fuori dall’ambiente di lavoro del Patriarcato, nella tranquillità della nostra bella casa di Betania!

Album Picasa (13 foto)

Response code is 400

Tag:, , ,

«

1 Comment

  1. Stai “diventando” un po’ mistico e va proprio bene. Tra terra e cielo… guardiamo in alto e il cielo scende dentro di noi….Un abbraccione Martina

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.