Navigation Menu+

Notizie del 21 Novembre 2006 – 81

Posted on 21 Novembre 2006 in Palestina-Israele | 0 comments

Almeno due palestinesi sono stati uccisi e altri sei sono rimasti feriti nell’incursione aerea compiuta ieri dall’aviazione israeliana sulla città di Gaza. Questa mattina le truppe israeliane hanno ucciso un alto comandante di Hamas durante un’operazione militare che aveva per obiettivo proprio la vittima. Lo scontro armato è avvenuto nel quartiere Zeitoun della città di Gaza. Nella notte gli israeliani avevano circondato la casa di Wael Hassanin -attivista delle Brigate di Ezzedine Al Qassam, ingaggiando una sparatoria con gli uomini armati di Hamas. La violenta azione di forza di Israele non ha finora raggiunto l’obiettivo di fermare il lancio di razzi artigianali Qassam da parte di estremisti palestinesi: nelle ultime ore ne sono stati scagliati altri cinque, che non hanno provocato danni significativi né feriti.

L’Alto commissario dell’Onu per i diritti umani Louise Arbour, durante una visita a Beit Hanoun ha detto: “La richiesta di protezione deve ricevere risposta: non possiamo continuare a vedere soffrire nel modo in cui ho visto i civili, che non sono i responsabili delle loro sfortune. Credo che in questo territorio le violazioni dei diritti umani siano massicce. Dobbiamo rivolgere un appello collettivo ai leader, ai dirigenti politici, militari e delle milizie locali perché abbiano il coraggio di spezzare il ciclo di violenza e garantire il benessere dei civili”.

Sono stati sospesi i colloqui tra Hamas e Fatah per la formazione del nuovo governo palestinese. Lo ha annunciato un collaboratore del presidente Abu Mazen precisando che la sospensione non significa comunque il collasso del dialogo. In Israele, intanto, l’ex primo ministro Benjamin Netanyahu ha sollecitato una nuova “massiccia iniziativa militare nel nord della Striscia di Gaza per fermare i lanci di razzi” contro lo Stato ebraico.

Tag:

«

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.