Navigation Menu+

Timide ricostruzioni a Gaza

Posted on 10 Ottobre 2015 in Gaza | 0 comments

DSC01409

Stando lontani dal confine con Israele, dove erano avvenuti gli scontri tra i manifestanti e l’esercito, venerdì 9 ottobre abbiamo fatto un rapido giro in auto nel quartiere di Shujaya, insieme a padre Mario da Silva. Abbiamo ripercorso le strade più colpite durante la guerra del 2014. Abbiamo visto da lontano qualche segno di inizio dei lavori. Le ricostruzioni a Gaza sono: pulizia delle macerie, muri rattoppati, ma anche nuove fondamenta per nuove abitazioni.

Il sabato, accompagnati da Sabah, con un taxista di Shujaya ci siamo addentrati nelle viuzze più nascoste. Anche qui tutti si danno da fare per avere una abitazione dignitosa. Molti abitano ancora in container, generalmente uno per famiglia. Chi sta ricostruendo dice di aver ricevuto non soldi, ma materie prime (cemento, ferro) dalle agenzie umanitarie.

Siamo andati in una scuola, che con il team di Suor Susan, abbiamo cominciato a sostenere da poco tempo. Si trova nella zona al centro della striscia. Un dottore ha offerto il pian terreno della sua bella casa, l’ha attrezzata di tavoli, seggioline, armadi, altalene… tutto l’occorrente per accogliere i bambini della zona che mancava di un asilo. Anche le maestre ci hanno fatto una bella impressione. Noi contribuiremo con la solita merenda mattutina.

Album picasa (66 foto)

Response code is 404

Tag:, ,

«

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.