Navigation Menu+

Un amico luterano si sposa

Posted on 27 Novembre 2015 in Le mie famiglie | 0 comments

giro in macchina - la nostra - per le strade del villaggio

TANZANIA – Venerdì 27 novembre 2015 un altro matrimonio ha monopolizzato il paese di Mapanda. Un nostro caro amico luterano, Zakayo Mbugi, si è sposato con Neema. Tre fratelli sono andati alla festa.

L’amicizia con Gabriele, Tommaso e Kizito è di lunga data. Risale a 7-8 anni fa, quando si ritrovavano per leggere e commentare la Bibbia con il pastore luterano di allora, Mkayula, il maestro di inglese della scuola e appunto Zakayo. Incontri frequenti, vere discussioni ecumeniche leggendo in lettura continua alcuni libri della Scrittura.

Il giovane Zakayo da allora ha fatto tanta strada. Ha studiato la parola di Dio, come annunciarla. È diventato evangelizzatore luterano in diversi villaggi. Parallelamente ha imparato ad allevare galline, anatre, faraone e tanti altri animali, intrugli medicinali e trucchi per i recinti. Ora vuole addirittura scrivere un libro su questo.

Un paio di giorni prima del matrimonio è venuto a cena e ci ha raccontato che va nei villaggi, annuncia la Parola di Dio ma insieme insegna alla gente il mestiere dell’allevatore. Tanti lo seguono. Ci ha inviato nel suo villaggio per vedere ed eventualmente esportare il modello a Mapanda. Da quel villaggio viene Neema, la sua sposa.

La festa è stata lunga (dalle 10 del mattino alle 17 di sera!) e bella. Tanta gente. Molti venuti da lontano. Il rito, ovviamente luterano, un po’ diverso da nostro: inni, canti (vari cori), danze, letture, omelia sul salmo 44. Le promesse e l’anello invece molto simili. Gli hanno infilato in mezzo anche una raccolta di soldi per la nuova casa dell’evangelista. È diventata una specie di mercato-asta (la cosa più preziosa è stata una capra bella in carne venduta a 50 euro). Pittoresco!

Solennissimo anche questa volta il taglio della torta e l’offerta reciproca degli sposi del boccone prelibato. La processione dei regali è stata animata da una ragazza vivacissima che metteva un po’ alla berlina soprattutto gli uomini, specialmente quelli che regalavo stoviglie, spazzolini da denti, sale e altri oggetti utili alla vita della casalinga, normalmente abbastanza trascurata dai mariti.

Anche noi abbiamo fatto la nostra parte. Luca ha cucinato una torta. Io ho scarrozzato con la macchina gli sposi: dopo la liturgia in giro per Mapanda, fino alle scuole dove hanno fatto le foto tra i fiori. Purtroppo abbiamo disturbato i poveri studenti delle elementari che stavano facendo gli esami; alla fine gli ho portati fino a casa, con tutti i regali ricevuti.

album picasa (19 foto) –

Response code is 404

Tag:, ,

«

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.