Navigation Menu+

via dolorosa e famiglia numerosa

Posted on 4 Agosto 2006 in Chiesa in Terra Santa, Spiccioli di vita in Terra Santa | 0 comments

Venerdì 4 Agosto 2006
Io vado come tutti i venerdì mattina a lavorare al Patriarcato. Incontro l’abuna Shawki e anche il Patriarca e mi danno diverso materiale da mettere nel sito. Il cancelliere Humam è ancora in ferie.

Lorenzo con Giulia e Maurizio proseguono la visita al Getsemani, alla via dolorosa e al Sepolcro, sfidando ancora i blocchi del traffico, tipici del venerdì mattina, giornata della preghiera mussulmana.

Nel pomeriggio grande visita a casa nostra di parecchi familiari della Raia. Oltre alla Raia, Eitan e figlie, ci sono anche i due fratelli gemelli della Raia Eli e Gabi con le rispettive famiglie. Abitano al Nord e sono sotto il bombardamento dei missili degli Hezbollah. Sono molto stanchi di questa situazione!

Offriamo loro da bere e facciamo delle chiacchiere. Andiamo anche a visitare la chiesa del convento delle suore. Dopo una breve partitina a calcio con Adva, la figlia di Eli, prendiamo le macchine e scendiamo al Getsemani a trovare le sorelle. Giro nel meraviglioso giardino del Romitaggio e ristoro con bevande e biscottini.

Tenete presente che gli israeliani hanno molta paura a venire nei quartieri arabi di Gerusalemme. I loro sforzo è ben ripagato dalla simpaticissima nostra compagnia e dalla meraviglia dei luoghi. Infatti sono tutti molto gentili con noi.

Io e Alessia ne approfittiamo per prendere un passaggio da Eli fino alla grande sinagoga di via king george dove ci aspettano altri compagni dell’ulpan. Partecipiamo alla preghiera di ingresso nel sabato che in questa sinagoga è molto “solenne”: il solista canta come pavarotti! Dopo la preghiera cena del sabato sera da un nostro compagno ebreo americano. Noi italiani facciamo una buona spaghettata.

Di seguito alcune foto delle tante che abbiamo fatto. Quasi tutte sono di Maurizio che con grande dedizione mi fa da reporter per il sito.

GALLERIA FOTOGRAFICA

Tag:, , , ,

«

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.